Crea sito

Sotto il Salone

Padotopìa: in viaggio verso l’isola che c’è

Qualche tempo fa ci è capitato di incrociare lo sguardo con un occhio vivace e curioso, che osserva realtà padovana da una prospettiva nuova: abbiamo conosciuto Padotopìa.Padotopìa cerca, promuove e costruisce la bellezza e la cultura nella nostra città, mettendosi concretamente al servizio dei cittadini, come abbiamo recentemente scoperto. Infatti, una dozzina di giorni fa, mentre vagabondavamo alla ricerca di un calice di vino per chiudere in bellezza la settimana, siamo capitati sotto al Salone che – sorpresa! – era ancora aperto e animato a “ore piccole” come le otto e mezza di sera! Incuriositi dalle voci e dall’atmosfera frizzante, non abbiamo potuto non avvicinarci.

Siamo stati immediatamente coinvolti in un brillante e appassionante dibattito sul futuro del nostro amato Salone.Per chi non fosse solito bazzicare il centro verso l’ora di cena, il Salone del Palazzo della Ragione, prezioso scrigno di delizie enogastronomiche e prodotti unici, sta lentamente perdendo il suo antico splendore, sottoposto a regolamenti che soffocano le iniziative più interessanti, che impongono orari di apertura limitati e battenti serrati nei giorni di festa. Così il Salone non può trasformarsi in un luogo di accoglienza e di ritrovo per padovani e non padovani nel cuore del centro storico. L’occhio attento di Padotopìa ha osservato questa situazione ormai sclerotizzata e ha deciso di fare qualcosa di concreto per cambiarla.

Abbiamo scoperto che Padotopìa sta elaborando un progetto, con l’aiuto di architetti e con la mediazione della soprintendenza, che consenta al cuore di Padova di tornare a battere e ad emozionare…noi gaudenti plaudiamo con

entusiasmo a quest’iniziativa perché non stiamo nella pelle all’idea di avere un mercato di street food di qualità in centro! Se siete curiosi di capire di che si tratta, godetevi questo video: https://www.facebook.com/padotopia/videos/161545334370189/

La moderatrice Beunida Shani presenta l’architetto Giovanni Furlan

Padotopìa ci ha preso per la gola, ma sono le sue potenzialità e il suo approccio energico che ci hannoconquistato: non si tratta di constatare pigramente quel che “si dice” in città e quel che non funziona, ma di mettersi all’opera in prima persona. Ed è proprio questo che fanno i ragazzi che, per primi, hanno sognato una Padova diversa, una utopia patavina, che riunisca in un abbraccio (o sotto un unico sguardo) la storia della nostra città e il suo futuro, un avvenire non solo auspicato, ma progettato con amore. Padotopìa non è solo uno sguardo lanciato a un orizzonte agognato e lontano,è attenzione al presente e azione nel presente. Qui potete tenervi costantemente aggiornati su questa realtà originale ed esuberante: https://www.facebook.com/padotopia/

Padotopìa ha già segnato la rotta per l’isola che c’è e noi di Gaudeamus siamo entu

siasti di percorrerla, insieme a chiunque altro abbia voglia – e un pizzico di coraggio – di mettersi in viaggio.

Quanto prima vi racconteremo le nuove tappe di questo itinerario verso l’isola che c’è. Per il momento vi consigliamo di restare sintonizzati: i prossimi appuntamenti si preannunciano succulenti e interessanti e non vediamo l’ora di parteciparvi.

Che ne dite? Curiosi di scoprire a cosa mira il grande occhio di Padotopìa?

Tenetevi pronti a esplorare una Padova inaspettata e a farvi travolgere dall’energia dellpo spirito di Padotopìa perché, come disse Oscar Wilde: “una carta del mondo che non contiene il Paese dell’Utopia non è degna nemmeno di uno sguardo”.

Un nuovo sguardo al Salone @ enoteca Il Tira Bouchon
 

Aloe 2.0

L’aloe vera è sempre stata una preziosa alleata della salute e la sua storia è millenaria: se ne parla in una tavoletta babilonese del 2200 a.C., Cleopatra era solita applicarla sul viso per una pelle luminosa e liscia. I greci utilizzavano l’aloe per rafforzare i denti e gli israeliti nel deserto per proteggersi dalle insolazioni. Pensate che l’aloe accompagnò anche Cristoforo Colombo nel suo leggendario viaggio verso le Americhe!

Da un passato così nobile e ricco di eventi, a un futuro che oggi è a portata di mano con l’aloe vera “2.0” di Zuccari, che l’erboristeria Naturalmente ci invita a conoscere…e adottare.

Da oggi fino a sabato 8 aprile all’erboristeria Naturalmente (Piazza dei Frutti, 7) potrete scoprire la doppia efficacia dell[aloevera]2 di Zuccari, azienda trentina leader nel settore dell’integrazione alimentare e della cosmesi naturale. La formulazione di questa linea innovativa è ottenuta con processi d’avanguardia che non alterano la bio-attività della materia prima e danno vita a un esclusivo doppio concentrato “per un’efficacia al quadrato.

Potrete partecipare a una piccola degustazione a base di aloe (ovviamente noi rispondiamo sempre con entusiasmo ai richiami della gola). Inoltre, con l’acquisto dei prodotti della linea Aloe vera 2 avrete in regalo una piantina di aloe dA portare a casa con voi. L’aloe con le sue foglie carnose e cicciottelle e dal colore brillante è bellissima per decorare tavole o scrivanie, (noi la teniamo su uno scaffale della libreria e sta proprio bene!): non deturpatela mutilandole le foglie! Piuttosto servitevi dei prodotti a linea Aloe vera 2: meno fatica e doppia efficacia!

La linea si compone di prodotti per la pulizia e la cura del viso, per la cura di cicatrici e smagliature (visto che la prova costume è inesorabilmente dietro l’angolo conviene sbrigarsi!), per l’igiene orale e per la cura del corpo con un occhio di riguardo per le pelli sensibili.

Noi abbiamo scelto di testare il prodotto bbase, il Gel primitivo d’Aloe, freschissimo, leggero e utile in mille situazioni: combatte arrossamenti e scottature, soccorre la pelle fragile e i capelli sfibrati, ma aiuta anche i nostri amici a quattro zampe – e questo per noi è decisamente un “plus” notevole! Con l’acquisto del Gel primitivo abbiamo ricevuto in omaggio il Ricettario cosmetico, pieno di consigli e suggerimenti per preparare composti ad hoc per ogni evenienza.

Oggi vi proponiamo due delle mille e più ricette da realizzare con il Gel primitivo d’aloe, e vi sfidiamo a inventarne di nuove!

Tanto amiamo mangiare, quanto ci piace cucinare: le scottature a casa Gaudeamus sono all’ordine del giorno, quindi per prima cosa abbiamo realizzato un unguento da tenere i frigo, pronto per ogni evenienza. Abbiamo miscelato 50 ml di Gel d’aloe con 20 gocce di olio essenziale di lavandula e 10 di olio essenziale di mirra, abbiamo infine mescolato il composto con un cucchiaio di olio di cocco. Abbiamo ottenuto una crema leggera che fa respirare la pelle scottata, ma lenisce il bruciore e accelera la guarigione. Forno e pentoloni: non vi temiamo più!

Dal momento che ci stiamo allenando per la maratona di Padova e le prime corse e sono sempre drammatiche, abbiamo creato un impacco che aiuti le ginocchia doloranti e le caviglie gonfie dopo kilometri e kilometri sull’argine. In una ciotola abbiamo versato 30 cucchiai di argilla rossa e l’abbiamo bagnata con 30 cucchiai di gel d’aole. Abbiamo ottenuto un composto uniforme mescolando per un paio di minuti, aggiungendo gradualmente qualche altro cucchiaio d’aloe all’occorrenza. Abbiamo applicato uno strato della mistura sulle ginocchia e sulle caviglie e ci siamo goduti 30 minuti di relax, attendendo che l’impacco facesse effetto. La pelle è risultata più tonica e sgonfia e il dolore alle ginocchia decisamente alleviato.

Queste sono solo due delle innumerevoli ricette che potete realizzare con il Gel primitivo d’aloe, un prodotto utilissimo che non dovrebbe mancare in casa. Il ricettario vi offrirà sicuramente spunti e idee per viso, capelli, corpo e anche per combattere il costante assedio di quelle maledette zanzare in primavera ed estate.

Vi consigliamo di fare un salto all’erboristeria Naturalmente da domani fino a sabato per ricevere tanti consigli personalizzati – le erboriste sono sempre disponibili a trovare la soluzione per ogni esigenza – e per portare a casa una piantina d’aloe, checi ricorda che i rimedi naturali sono antichissimi e hanno contribuito a grandi imprese e a viaggi leggendari.

Fateci sapere se avete provato qualche ricetta a base di aloe e se ne avete inventate di nuove, alla prossima!

— Miss en Abîme

 

Purophi: filosofia e tecnologia dell’organic skincare

Purophi significa pure organic philosophy, tre parole che sintetizzano alla perfezione la missione di questo brand italiano.

Purophi coniuga la cura per l’ambiente con la ricerca d’avanguardia in campo chimico: così nascono prodotti ecosostenibili ad altissimo livello di performance, grazie anche alla sinergia dell’azienda con i laboratori di ricerca dell’università di Bologna.

Il concetto di purezza che anima la filosofia del brand ci è sembrato molto interessante, sul sito leggiamo:

Puro è tutto ciò che rimane tale nella contaminazione di mondi affini, in un gioco di scambi e rinnovati equilibri. Un percorso in continua ricerca e sperimentazione, libero e coerente.

Quindo abbiamo deciso di scoprire qualcosa di più su questo brand. La peculiarità di Purophi è quella di sfruttare il potenziale di bioliquefatti enzimatici a basso peso molecolare, che, per chi non vive con il camice addosso, significa “semplicemente” che si impiegano differenti metodi di destrutturazione ed estrazione delle molecole di ogni principio attivo dal materiale vegetale d’origine (uva, pomodoro, buccia di limone ecc) senza utilizzare solventi chimici né oli di origine vegetale.

In questo modo, i principi attivi mantengono tutta la loro forza, rendendo i prodotti di Purohi superefficaci grazie all’impiego di nanotecnologie. In soldoni, ancora una volta: la pelle, una barriera che normalmente respinge agenti esterni, è “ingannata” dalle nanomolecole e le assorbe molto meglio. I principi attivi possono sprigionare tutta la loro efficacia! Se siete curiosi, ecco il sito di Purophi: http://www.purophi.com/index.php

Noi abbiamo scelto di provare gli essenziali: la linea di detersione in tre step. Siamo stati da Giulia a Greenmaison per una giornata speciale Purophi e ci siamo fatti insegnare da un esperto di skincare la gestuelle che potenzia al massimo la resa dei vari prodotti. Ora vi raccontiamo perché ci stanno decisamente piacendo.

Step 1: Pulizia! Cleansing 4 (200 ml, 29,00 €) è un la “crema di latte” detergente a base di bucce d’uva rossa, bacche di goji, burro di karitè e camomilla. Si applica direttamente sulla pelle del viso per detergerla, o su un dischetto in cotone per rimuovere il make-up (vi prego siate previdenti: non andate a dormire truccate se non volete diventare venerande tartarughe dalla pelle grinzosa!) e infine si risciacqua. Il segreto però è applicarne uno strato generoso dopo la detersione e lasciarlo in posa 2 minuti: cleansing 4 si trasforma in una maschera idratante e antiossidante a rapidissima azione!

Step 2: Cellule morte addio! Exfoliating Serum (200 ml, 36,00 €) è un esfoliante superdelicato a base di acido mandelico, succo d’aloe, bioliquefatto da bucce di mela, di limone e di crusca di grano. Il siero esfoliante effettua un peeling enzimatico che ossigena la pelle, stimola il microcircolo e la produzione di collagene…in pochissimi istanti. Basta massaggiarlo con movimenti circolari (per un minuto al massimo) e lavare il viso con acqua per vedere la pelle subito più luminosa e sana.

Step 3: Remineralizzare! Alfa Tonic (200 ml, 29,00 €) è semplicemente uno dei migliori tonici che abbiamo mai provato. Alfa tonic contiene bioliquefatto da bucce di pomodoro, di mela, di limone, iris, liquerizia, bioliquefatto di crusca di grano e molto altro. Perfetto per tutti i tipi di pelle, crea uno schermo contro i fattori atmosferici e mantiene la pelle elastica e idratata per 24 ore; è sufficiente applicarlo al mattino erogandolo su un dischetto di cotone, o, ancora meglio, sui palmi delle mani e tamponandolo delicatamente sul volto. Questa corazza anti-inquinamento per viso e collo è indispensabile per chi vive in città e fa ogni giorno un “salubre” aerosol di smog e polveri sottili.

La linea degli essenziali è solo una parte del mondo Purophi, che comprende anche creme idratanti e antiage, un siero che combatte il fotoinvecchiamento, un olio elasticizzante e revitalizzante e il mitico trattamento contorno occhi e labbra (si può applicare anche direttamente sulle labbra). Oltre al pregio di una ricerca costante e avanzata per formule tecnologiche ed ecosostenibili, quello che apprezziamo di questa linea è l’efficacia immediata di prodotti che richiedono pochi minuti delle nostre impagnatissime giornate.
La sobria semplicità del brand si intuisce nel packaging nero essenziale: Purophi non ha bisogno di fronzoli e orpelli, la sua efficacia parla da sé.
 
Se volete scoprire qualcosa di più, trovate tutti i prodotti da Greenmaison in Piazza dei Frutti 9.
Se vi fa piacere, fateci sapere se conoscete già Purophi e cosa ne pensate dell’impiego delle nanotecnologie nella cosmetica e nella cosmeceutica.
— Miss en Abîme
 

Vivere bene è anche prevenire

Cari amici Gaudenti,

oggi vorremmo segnalarvi un’iniziativa forse meno godereccia del solito, ma estremamente importante. In occasione della Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica, la LILT (lega italiana per la lotta ai tumori) si schiera in prima linea a Padova.

Sabato 18 marzo dalle 10:00 alle 18:00 davanti a Palazzo Moroni troverete un ambulatorio mobile allestito dalla LILT in cui medici e volontari vi offriranno informazioni e visite gratuite di prevenzione contro il melanoma cutaneo.

Come ormai saprete, siamo sempre attenti anche al lato gourmand delle cose, e in questa occasione saremo lieti di portare a casa una bottiglia di olio d’oliva, il re della nostra amata dieta mediterranea. Per tutta la durata dell’iniziativa, infatti, i volontari LILT offriranno – in cambio di un contributo a sostegno della LILT – la bottiglia di olio extravergine di oliva, con un opuscolo ricco di consigli per un sano stile di vita.

L’olio è da sempre considerato elisir di salute e bellezza: pare che il segreto della longevità dei contadini di Creta fosse quello di bere un bicchiere d’olio ogni mattina! Noi non arriviamo a tanto, ma siamo contenti di poter condire i nostri piatti con un concentrato di antiossidanti, che regola il colesterolo, aiuta a digerire…ed è buonissimo!

Un’altro evento organizzato da LILT questa settimana, invece, vi farà sporcare le mani e provare nuovi esperimenti culinari: martedì 21 alle ore 18:30 allo SPAZIO LATO in piazza de Gasperi 16 potrete ascoltare tutto sulla “Dieta corretta…Prevenzione perfetta” (evento su prenotazione). In questo incontro Medici Specialisti dell’Istituto Oncologico Veneto vi racconteranno tutti le regole per una buona alimentazione, ma non vi lasceranno a bocca asciutta.

L’artista del vegetariano, la vivace e creativa signora Cristina Biollo vi svelerà tanti trucchi per preparare piatti coloratissimi, saporiti e sani. Se non conoscete la signora Cristina, vi suggeriamo di imboccare le gallerie del Salone e lasciarvi incantare dalle bellissime proposte veg del suo negozio, di cui vi parleremo molto presto.

Speriamo di avere stuzzicato il vostro appetito e la vostra curiosità, perché questa volta è per una buona causa!

— Miss en Abîme

 

Mádara organic skincare ospite di Greenmaison

Mádara ospite di Greenmaison per una giornata di trattamenti esclusivi


Greenmaison, tempio della biocosmesi a Padova, ha dedicato la giornata di venerdì scorso al marchio Mádara, regalando ai clienti un momento di puro relax e benessere.

Il marchio Mádara rappresenta un’eccellenza della skincare organica. Il brand nasce in Lettonia, dove le foreste silenziose si affacciano sul mar Baltico. Nelle regioni del nord, l’amore per la natura unisce in sinergia le tradizioni popolari a un territorio severo ma ricco di risorse. Queste risorse sono contenute nelle piante, nei semi e nelle argille utilizzati dalle fondatrici di Mádara (una di loro è filosofa, cosa che ce la rende molto simpatica, ma siamo di parte) per creare dei prodotti naturali, efficaci e innovativi, tutti rigorosamente ecocertificati.

Sul bellissimo sito del marchio troverete una lista degli ingredienti con la descrizione delle loro proprietà: https://www.madaracosmetics.com .

Greenmaison, delizioso negozio incastonato sotto i portici del Palazzo della Ragione in Piazza dei Frutti 9, è noto per essere all’avanguardia nella ricerca dei migliori prodotti organici e bio per la cura di sé. Presto vi racconteremo quanto amore Giulia, la titolare, metta nel suo lavoro e quanta passione dedichi a ogni cosa che fa. Se non potete andarla a conoscere di persona, potete comunque scoprire qualcosa di più sulla pagina del negozio: https://www.facebook.com/greenmaisonpadova

Quale location migliore per ospitare una giornata Mádara?

Noi non abbiamo potuto resistere e abbiamo mandato Miss en Abîme a curiosare, vista la disperata condizione della sua pelle olivastra esposta a continue “lampade” da monitor. Si è sottoposta a un trattamento personalizzato di 30 minuti, completo di massaggo al viso e alle mani: non ci facciamo mancare niente.

La visagista ha pulito a fondo la pelle della nostra “cavia” con il detergente “Purifying foam” a base di Achillea del nord – mousse delicatissima e soffice – per poi tonificarla con il Balancing Toner, pensato per pelli miste e stressate.

Dopo aver applicato la maschera Brightening Peeling che restituisce luminosità anche all’incarnato più spento, l’esperta Mádara ha massaggiato dolcemente il viso e idratato la pelle con il siero SOS hydra repair intensive e con crema gel e contorno occhi della linea Deep moisture. Il profumo di erba e rugiada di queste creme è delizioso! Il trattamento si è concluso con un leggero maquillage realizzato con la crema colorata Sun flower e con un velo di balsamo labbra.

Il risultato è stato sorprendente: pelle radiosa, rimpolpata (e non più giallo-verde! Miracolo!) e dall’aspetto fresco, ottenuto anche grazie a un prezioso segreto: l’olio Radiant energy, estratto da semi di mora, mirtillo e lampone artico, noti per le loro proprietà antiossidanti. Un vero concentrato di energia per la pelle!

Il rituale MÁDARA nello spazio allestito da Greenmaison

Non vediamo l’ora di scoprire altri prodotti di questo Brand! Mádara infatti ha una gamma amplissima che comprende deodoranti, creme corpo, docciaschiuma e saponi e anche una linea Baby per le pelli più sensibili. Il packaging è essenziale e rafinatissimo, ma riporta in maniera chiara gli ingredienti, le istruzioni e le caratteristiche dei prodotti…così anche appena svegli non si può sbagliare.

Vi suggeriamo di fare un salto in piazza dei Frutti a provare queste “pozioni magiche” a base di fiori ed erbe dei territori del Nord. E se non sapete da dove iniziare, ecco i nostri must have:

I nostri consigli per una pelle sana e luminosa (i prezzi indicati, comprensivi di IVA, sono tratti dal sito del distributore italiano di Mádara: http://www.giadadistributions.com/madara/ )

I tre strepitosi oli viso ottenuti da preziosi e potenti semi: Age recovery (per pelli mature o stressate), Radiant Energy (per pelli opache) e Shooting Hydration (per pelli secche e disidratate). Poche gocce miscelate alla crema al mattino e alla sera bastano a rimettere in sesto anche le pelli più maltrattate (ne sappiamo qualcosa). (30 ml, 52.00€)

La maschera Purifying mud che ci piace tantissimo perché contiene argille antiche raccolte a diversi metri di profondità in un arcaico bacino salmastro: ha tutta la potenza del mare e la morbidezza fluida delle alge per una pelle da sirena 😉 .(60 ml, 26.00€)

Da portare in borsa, se, come le nostre, anche le vostre giornate iniziano alle sette e…non si sa (se e) quando finiscono: la crema DD (Daily Defence), per viso, labbra, mani e corpo non grassa e praticissima da applicare ogni volta vogliate un boost di idratazione e un velo protettivo sulla pelle. (60 ml, 18.00€)

Noi siamo molto felici e soddisfatti di avere conosciuto i prodotti Mádara e di averveli potuti raccontare. Ora tocca a voi scoprire la skincare routine perfetta: ne vale davvero la pena.

— Miss en Abîme